Come prevenire la Candida vaginale

È noto che le infezioni fungine vaginali, in particolare la candida vaginale, sono in genere sostenute da Candida albicans, un fungo che vive normalmente come commensale in vari distretti dell'organismo, dove la sua crescita è controllata dal sistema immunitario dell'ospite ed è in equilibrio con quella di altre popolazioni batteriche o fungine commensali. In condizioni normali, quindi, Candida albicans si limita a colonizzare, in numero limitato, alcune parti corporee dell'ospite senza tuttavia dar luogo ad alcun segno o sintomo di malattia.

Tuttavia, in presenza di determinate condizioni favorenti o predisponenti in grado di alterare il normale equilibrio delle popolazioni commensali residenti a livello di mucosa vaginale o di provocare alterazioni della funzione immunitaria dell'ospite, Candida albicans può crescere e moltiplicarsi in modo incontrollato, dando luogo all'infezione vera e propria. È quindi proprio sul controllo di queste condizioni favorenti o predisponenti che si basa la prevenzione della candida vaginale.

Oltre al trattamento ed al controllo delle varie condizioni patologiche che favoriscono l'insorgenza dell'infezione vaginale da Candida (es: diabete, obesità, immunodepressione), un ruolo di primo piano nella prevenzione della candida vaginale è ricoperto dalle misure igieniche, da seguire sempre con costanza e regolarità, e dall'impiego di probiotici nel corso di terapie prolungate a base di antibiotici.

Trattamenti antibiotici prolungati possono infatti causare drastiche alterazioni nell'equilibrio della flora commensale dell'ospite, un effetto che può essere efficacemente controbilanciato attraverso la concomitante assunzione di specifici probiotici (in particolare Lactobacillus acidophilus).

Le misure igieniche da adottare per la prevenzione della candida vaginale hanno invece lo scopo di mantenere, a livello di regione genitale, un ambiente sano e sfavorevole all'attecchimento di infezioni. Oltre ad un'accurata e regolare igiene dell'area genitale, da mantenere sempre pulita ed asciutta, è necessario evitare l'uso di biancheria intima sintetica (es: nylon) o di seta, materiali a scarso potere assorbente che non consentono un'adeguata traspirazione della pelle e delle mucose genitali. Idonea invece è la biancheria intima in cotone, non colorata.

Da evitare sono anche collant, pantaloni o jeans troppo stretti in corrispondenza della regione vulvare, che possono causare irritazione. È sconsigliato inoltre l'uso di spray igienizzanti, lavande o polveri intime profumate, mentre per quanto riguarda gli assorbenti igienici, quelli esterni sono preferibili, specialmente se in cotone. Da ultimo non deve essere dimenticato che la candida vaginale, pur non essendo propriamente una malattia a trasmissione venerea, in rari casi può anche trasmettersi per contatto sessuale: rigorosa è quindi la pratica di rapporti sessuali protetti.

Per maggiori informazioni sulla candida vaginale, potete consultare il sito:


>>>
Candida Vaginale

 

© http://www.candidavaginale.com  2010.  On this site is information regarding candida vaginale, candida vaginales, candida vaginal Privacy Disclaimer Sitemap